I PRIMI PIONIERI

I  PIONIERI     i primi laghitani che emigrarono  

negli USA         VIDEO   Banda Musical di Luigi Scanga a Toronto

Il Cupelli nella “Storia del Comune di Lago” (1973) segnalava che Giuseppe Sganga nel 1884 fu il primo laghitano ad emigrare negli USA.

Egli descrive: “…Il primo emigrante in America, lo Sganga, dopo aver ivi fatto fortuna, non resistette però al richiamo nostalgico del paesello natìo e dopo parecchi anni vi fece ritorno. Non avvenne così per i figli, che, nati sotto un altro cielo e ai quali Lago nulla poteva dire, restarono nel Nuovo Continente, esattamente nello Stato del Colorado, continuando a vivere nella prosperità…”

Infatti al  sottoscritto risulta che oggi nel paese di Arvada situato nella periferia di Denver (Colorado) abita  Tom Sganga, un discendente di Giuseppe.

Non mi risulta invece che Giuseppe Sganga fosse  il primo laghitano ad arrivare negli USA in quanto  due anni prima ed esattamente il 28 settembre 1882 sbarcò a New York il laghitano Vincenzo Posteraro di 44 anni dalla nave “Picardie” come si legge  sul sito www.italians-world.org/Italy/BancaDati.htm.

  ALTRI LAGHITANI che  RAGGIUNSERO  NEW YORK prima del 1892

  • il 23 dicembre 1889 arrivò  Pietro Veltri di 21 anni con la nave “Britannia”,
  • il 21 aprile 1890 sbarcò Carmine Bossio di 42 anni dalla nave “Pictavia”,
  • il 14 ottobre 1890 arrivò Domenico Mazzotta di 40 anni con la nave “Alessia”
  • il 10 giugno 1890 sbarcò  Lorenzo Scanga di 35 anni dalla nave “Burgundia”.

 

ARRIVATI  a New York con la NAVE “CHERIBON il  1° agosto 1892 da Marsigli       

Nome   Età Destinazione       Mestiere
Borrelli, Angelo 27 New York    calzolaio
Ciciarelli, Nicola 29 New York    agricoltore
Muto, Luigi 24 New York    operaio a giornata
Porco, Domenico 29 New York    calzolaio
Porco, Francesco 32 New York    operaio a giornata
Posteraro, Bruno 24 New York    operaio a giornata
Sisca, Pietro 42 New York    agricoltore

 

Bruno Posteraro ( n.1868), sebbene a Lago lavorasse “a giornata” e al suo arrivo a New York non avesse alcun parente che lo aspettava (andò infatti a vivere da amici al “ 2055  1 st  Street”  di Manhattan), s’integrò molto bene nell’ambiente americano, diventando  “fireman” (pompiere) della città di New York e cittadino americano nel 1897. La sua buona posizione socio-economica gli permise di aiutare i parenti rimasti a Lago e di andare a trovarli  nel 1893, 1895, 1898 e 1905. Nel 1899 lo raggiunsero  la moglie Raffaela Cavalieri di 26 anni e i figli Elena di 4 anni e Amedeo di 1 anni ed andarono tutti a vivere a Pittsburgh (Pennsylvania).

ARRIVATI a New York da Marsiglia con la nave “CHERIBON” il 13 maggio 1893

 Nome   Età   Nome   Età
Amendola, Domenico 32 Mazzotta, Giuseppe 37
Bossio, Gaetano 25 Politano, Francesco 52
Ciardullo, Pasquale 22 Politano, Giovanni 15
Cino, Domenico 32 Porco, Bruno 24
Crispo, Francesco 34 Porco, Francesco 27
Cupelli, Domenico 34 Porco, Raffaele 17
De Luca, Bruno 37 Porco, Sebastiano 21
De Pascale, Giov. Battista 56 Saullo, Carmine 36
Feraco, Giovanni 20 Scanga, Pasquale 36
Longo, Vincenzo 34 Scanga, Fortunato 1
Maione, Ferdinando 26 Scanga, Raffaele 17
Maione, Francesco 37 Scanga, Raffaela 31
Majo, Giuseppe 20 Scanga, Domenico 5
Majo, Nicola 26 Spina, Luigi 32
Mazzotta, Francesco 39

 

  • tutti i paesani erano stati sistemati nel “saloon” (salone) o “lower deck” (primo ponte)
  • era il primo gruppo numeroso di laghitani  (26) che emigrarono insieme  per gli USA,  imbarcandosi a Marsiglia. Nel gruppo c’erano 4 minorenni e 2 ultracinquantenni

 

ARRIVATI a New York da Napoli con la nave “MASSILIA” l’11 febbraio 1893

Caruso, Domenico 43
Caruso, Nicola 15

 

ARRIVATI a New York da Palermo con la nave “INIZIATIVA” il 24 aprile 1893

Bastone, Saverio 44 Spina, Gabriele 22
Peluso, Pasquale 27 Spina, Pietro 27

 

ARRIVATI a New York da Napoli con la nave “MONTEBELLO il 10 giugno 1893

Bruni, Francesco 37 Maione, Giovanni 37
Greco, Gaetano 34 Maione, Michele 16
Greco, Leopoldo 32 Mazzotta, Nicola 30
Greco, Nicola 21 Muto, Michele 36
Greco, Vincenzo 29 Palermo, Giovanni 26

 

Prima comunità laghitana a Morenci nell’ARIZONA:

Probabilmente il primo laghitano ad arrivare a Morenci (Arizona) fu Fabrizio Vozza nel 1889, seguito da Fortunato Posteraro l’anno successivo, mentre Gregorio De Grazia e Francesco Saverio Pulice giunsero nel 1895.

Prima comunità laghitana a Salida nel COLORADO:

Il paese di Salida situato a 250 km a sudovest da Denver (Colorado) negli USA, richiama la topografia  del paese di Lago (Cosenza). Molti laghitani (circa cento) vi emigrarono tra il 1885 ed il 1920, attratti dalla bellezza del posto, evitando così la ghettizzazione dei grandi conglomerati urbani.  Attualmente a  Salida abitano 400 discendenti di emigranti laghitani  che rappresenta il 7% della popolazione totale.

I primi laghitani che  arrivarono a Salida  furono Domenico Posteraro nel 1885 e Giuseppe De Luca nel 1886.

      Giuseppe De Luca 1930         Domenico Posteraro  1940

 

nel CANADA

Da sx a dx: Clemente Scanga, Pasquale Chiatto (di 55 anni) e Ippolito Gatto (di 23 anni).

 

    a  Saut Ste. Marie (Ontario):

verso il 1900 era arrivato Alfonso Greco,  raggiunto nel 1901 dal padre (il 64enne Gaspare) e nel 1920 dal cugino Eugenio Guido (provenivano da Terrati).

 Nel 1909, a Timmins, una località a nord di Sault Ste. Marie, era stato scoperto l’oro. Tanti emigranti vennero per lavorare nelle miniere di oro, argento, piombo e zinco.

 

a  Frank (Alberta):

nel 1906 arrivò Pasquale Chiatto all’età di 40 anni ( Saverio Ciciarelli, Francesco Chiatto, Francesco Muto, Francesco Turco, Domenico Ciciarelli, Giuseppe Perri e Beniamino Mungo erano arrivati nel 1905). Quasi tutti lavorarono nelle miniere di carbone.

 in ARGENTINA

nel 1926 arrivò a Buenos Aires  Francesco Cupelli, poi nel 1930 (ca) lo raggiunse Giovanni Saulle e nel 1936 arrivò  Fiore Saulle (1914-1986) che  raggiunse suo fratello Giovanni